36esima Edizione (2015)

SQUADRE GIRONE ROSSO

INTER CLUB  INTER CLUB

mercury  MERCURY

il cervoIL CERVO

pubblicita-san-leo  SAN LEO

SQUADRE GIRONE BLU

ritaglio-stemma-juventus  JUVENTUS

 

ritaglio-stemma-colorno  COLORNO

 

ritaglio-stemma-fidenza  FIDENZA

 

logo-salsomaggiore  SALSOMAGGIORE

TUTTI I NUMERI DEL TORNEO

FINALI

 

E arrivò anche la “prima volta” del Colorno, grazie a una squadra attrezzata tecnicamente e fisicamente. I Ducali hanno sconfitto una Juventus Club (campione in carica) rapida e tecnica, capitolata solo per una rocambolesca disattenzione difensiva, poi trasformata in gol comodamente dal Baganzolese Scortanu del Colorno. Nella ripresa i Gialloverdi, rafforzano il vantaggio con il raddoppio di Merlino, dopo una gara continuamente in bilico, nonostante l’evidente fisicità del Colorno. Solo nel recupero la rete della bandiera di Lupica per i Bianconeri. Lo scettro del Ferraguti passa dalle mani della Juventus a quelle del Colorno, e del capocannoniere Daolio con 6 reti (nella foto con Fausto Pizzi).

11222414_1471958799777633_3407682038063882893_n

Nella finale per il 3° posto, avvincente gara tra Inter Club e Mercury, vinta ai rigori dai Nerazzurri, dopo una rimonta insperata dei Biancoverdi, finita sul 2-2 (doppietta di Romeo per l’Inter e reti di Di Liberto e Nola per il Mercury).

WP_20150915_002[1]

Il Colorno vincitore, con il trofeo ricevuto dalle mani di Massimo Ferraguti.

Nelle premiazioni finali, presentate da Luca Romenghi di TV Parma, sono intervenuti Fausto Pizzi, responsabile del settore giovanile del Parma Calcio 1913, e Stefano Morrone, allenatore degli Allievi Crociati, a segnare l’importanza del nostro torneo e la vicinanza della nuova società Crociata ai giovani calciatori del territorio.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


*