Edizione 2011

Nell’anno 2011, finalmente 4 serate coi fiocchi. Aiutati dalla clemenza del meteo, siamo riusciti nell’intento riuscito a metà nel 2010. Tante presenze (stimate quasi 4000 in tutto) per un programma prestigioso e variegato per gusti musicali, iniziato col botto già dalla prima serata di giovedì 16 giugno con il tributo a Ligabue dei Bandaliga (una delle tribute band più apprezzate del rocker di Correggio) accompagnati da una star d’eccezione: Federico Poggipollini (più noto come “Capitan Fede”) che da oltre 15 anni è il chitarrista di Ligabue nei suoi concerti (a un mese esatto dell’evento “Campovolo 2.0” tenutosi a Reggio Emilia e seguito da quasi 200.000 persone). Un grande successo di pubblico per un giovedì sera, con tanto di fila al camerino per gli autografi del prestigioso ospite. Nella serata di venerdì, spazio alla storia della Disco con la musica del Jumbo Story: tanta musica anni ’70 e ’80 a rievocare la grande discoteca di Sanguinaro sulla Via Emilia che ha fatto epoca nel Parmense proprio in quegli anni. Grande successo anche in questa serata. Inizia qualche ora prima la serata di sabato 18 con il Memorial Zerbini di pugliato che per la prima volta riusciamo ad allestire all’interno della festa (dopo che nei primi due anni, a causa del tempo incerto, abbiamo dovuto tresferirlo all’interno della palestra): spalti gremiti e tante emozioni nel seguire i match sul ring nel campo di gioco del “Mordacci”. A seguire, dopo l’annullamento dell’anno prima a causa del maltempo, il divertentissimo concerto di Raul Donovan che ha fatto ballare tutti nella sua esibizione “a tutta Dance”. Come ha fatto dopo di lui DJ Prince alla consolle. La Domenica 19, iniziata con una partita di Football Americano dei giovani Panthers (l’attuale squadra campione d’Italia) e proseguita con le esibizioni dei Beuti (e la musica dei Creedence Clearwater Revival) e dei Culpable (band parmigiana frizzante e divertente) con la quale abbiamo chiuso l’edizione della festa, salutando tutti direttamente dal palco.

La parte dei ringraziamenti non poteva che cominciare dal servizio cucina e tavoli, come sempre apprezzatissimi e lodevolissimi, agli artisti che si sono susseguiti sul nostro palco, al pubblico che è accorso numeroso e che si è divertito. E, sperando di fare sempre meglio (per limare sempre di più errori, che inevitabilmente possono accadere), ci scusiamo come sempre con gli abitanti di Baganzola nelle vicinanze del Campo che devono sopportare per quattro sere un bel pò di decibel in più rispetto al solito.

VAI AI VIDEO DELL’EDIZIONE 2011

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


*